Terra Nuova Novembre 2004
Terra Nuova Novembre 2014Scopri di più
01 Giugno 2012

Le energie rinnovabili diventano obbligatorie

Dal 31 maggio entra in vigore l'obbligo di installare impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili nei nuovi edifici e nelle ristrutturazioni rilevanti.

Le energie rinnovabili diventano obbligatorie

Le energie rinnovabili sono diventate un obbligo a cui non potremo più sottrarci. E' entrata in vigore proprio ieri, 31 maggio 2012, la legge che impone di installare impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili negli edifici nuovi e in quelli sottoposti a ristrutturazioni rilevanti. L'articolo 11 del Decreto Rinnovabili (Dlgs 28 del 3 marzo 2011) prevede che i progetti utilizzino fonti rinnovabili per la copertura dei consumi di calore, di elettricità e per il raffrescamento. Gli impianti di produzione di energia termica devono essere progettati e realizzati in modo da garantire il rispetto della copertura del 50% con fonti rinnovabili. La progettazione deve misurarsi anche con una percentuale della somma dei consumi previsti per l’acqua calda sanitaria, il riscaldamento e il raffrescamento. La percentuale è ripartita in questo modo:
 
a) il 20% quando la richiesta del titolo edilizio è presentata dal 31 maggio 2012 al 31 dicembre 2013;
b) il 35% quando la richiesta del titolo edilizio è presentata dal 1° gennaio 2014 al 31 dicembre 2016;
c) il 50% quando il titolo edilizio è rilasciato dal 1° gennaio 2017.
 
L’inosservanza dell’obbligo comporta il diniego del rilascio del titolo edilizio. Esistono però delle deroghe a cui i costruttori cercheranno di appellarsi. L'obbligo infatti non si applica agli edifici vincolati, basta che il progettista rilevi un’alterazione incompatibile con i loro caratteri storici e artistici. Nei centri storici le suddette percentuali sono comunque ridotte del 50%. La potenza elettrica degli impianti alimentati da fonti rinnovabili che devono essere obbligatoriamente installati sopra o all’interno dell’edificio o nelle relative pertinenze, misurata in kW, è calcolata secondo la seguente formula: P= 1/K x S. Il valore S è la superficie in pianta dell’edificio al livello del terreno, misurata in m2, mentre K è un coefficiente che aumenta progressivamente nel corso del tempo.
 
a) K = 80, quando la richiesta del pertinente titolo edilizio è presentata dal 31 maggio 2012 al 31 dicembre 2013;
b) K = 65, quando la richiesta del pertinente titolo edilizio è presentata dal 1° gennaio 2014 al 31 dicembre 2016;
c) K = 50, quando la richiesta del pertinente titolo edilizio è presentata dal 1° gennaio 2017.
 
 

di Gabriele Bindi
I vostri commenti
01 Giugno 2012
ZeroFanzine
"Ma è una mia impressione...o mi sembra che i costruttori siano iper tranquilli a riguardo?

Qual'è la scappatoia che hanno trovato?"
Vuoi lasciare il tuo commento su questo articolo?
Si prega di inserire il codice esattamente come visualizzato. I Cookies devono essere abilitati nel browser.
Vi informiamo che la direttiva 95/46/CE, la Legge 675/96 e il D.Lgs 196/2003 prevedono la tutela delle persone rispetto al trattamento dei dati personali. Ai sensi delle normative indicate tale trattamento è improntato ai principi di correttezza, liceità e trasparenza, tutelando la Vostra riservatezza e i Vostri diritti. Vi informiamo inoltre che "titolare" dei dati personali della suddetta legge è la Editrice Aam Terra Nuova Srl. Potrete, in ogni momento, avere accesso ai dati che Vi riguardano, chiedendone l'aggiornamento, la rettifica e l'integrazione, sempre salvo il Vostro diritto di opporVi, per motivi legittimi, al trattamento degli stessi.
terra nuova social
Calendario
in che anno siamo?
  • 1393 persiano
  • 1436 islamico
  • 2014 gregoriano
  • 4710 cinese
  • 5115 induista Kali Yuga
  • 5774 ebraico
  • 2558 buddista
l'almanacco di oggi
Eventi
Villa Santi, loc. Daone, Montagne, Trento- dal 31/10/14 al 02/11/14
dal 25/10/14 al 09/11/14
terra nuova annunci